adattamento

  • May 29, 2007 1:44 am

Mi adatto a adattare il libro che sto traducendo.

Se traducessi

Shaka Chang smiled at his factotum. The perfect white teeth glistened like freshly painted tombstones. "Why? Perhaps because Max Gordon is near here. That he is alive. That he has found the secret we have been so determined to find. Perhaps you have underestimated everything, Mr. Slye."

così:

Shaka Chang sorrise al suo factotum. I denti bianchi e perfetti luccicarono come pietre tombali dipinte di fresco. "Perché? Forse perché Max Gordon è qui vicino. Che è vivo. Che ha trovato il segreto che noi abbiamo tentato in tutti i modi di trovare. Forse ha sottovalutato troppe cose, signor Slye".

la redazione, con cui si comunica solo per interposta persona, potrebbe appellarsi alla sua "facoltà di respingere la traduzione qualora essa non rispondesse ai requisiti qualitativi da noi richiesti". Non me la sento, e poi è un libro per bambini. Allora i che diventano perché, trovato-trovare diventa scoperto-trovare, così si evita la ripetizione e tiriamo avanti.

Mi chiedo: ma i testi per adulti che leggiamo, quelli di genere almeno, sono scritti come questo nella versione inglese? Anche chi traduce narrativa per adulti è costretto a correggere e a adattare per non rischiare di sottomettersi alla suddetta facoltà e di perdere il lavoro con il magnanimo editore in questione? Oppure si lascia tutto così com'è? Io questo non l'ho mai capito.