Lo sgrassatutto naturale di Madame M.S.

  • July 21, 2009 10:16 pm

Domenica scorsa il mercatino del GAS era molto animato: dai produttori, più che da un pubblico numeroso (che doveva essere al mare) e, non avendo molto da fare al mio banchetto di libri**, mi aggiravo incantata fra le variopinte autoproduzioni alimentari e non e mi fermavo a chiacchierare con conoscenze nuove e meno nuove, e tutte avevano qualcosa di interessante da dire. Tra queste, Madame M.S. è una delle artefici di questa mia rara ondata di ottimismo, e questo post è dedicato a lei per tre motivi.

Il primo è che, da attenta lettrice del mio blog, mi ha fatto notare che latitavo da troppo tempo e senza questo stimolo probabilmente avrei temporeggiato ancora un po’. (Il fatto è che ultimamente sto dedicando quasi tutto il mio tempo a progetti a lungo termine di cui mi pare prematuro parlare. E poi nell’orto sto raccogliendo ancora poche cose: tra qualche giorno invece i pomodori e i fiori di zucca mi sommergeranno e io dovrò inventarmi qualche ricetta da pubblicare qui!)

Il secondo è che M.S. mi ha chiesto se avrei scritto un post in cui raccontavo l’Hackmeeting di quest’anno e mi ha lasciato un po’ spiazzata: molto presto dedicherò un post al Giarduino, un irrigatore azionato dalla piattaforma hardware opensource Arduino che durante Hackit09 abbiamo riprodotto ispirati dalla giornata dedicata all’eco-hacking, però non credo proprio di essere in grado di raccontare per intero un Hackmeeting. Per fortuna proprio oggi Filmlif ha pubblicato un bellissimo video dedicato all’evento, che forse toglierà qualche curiosità a chi non è venuto e magari gli farà venire voglia di partecipare i prossimi anni. Eccolo qui:

Il terzo motivo è che M.S. ha anche lei un banchetto, dove distribuisce detersivi autoprodotti, sacchetti di lavanda e tutto quello che produce con le sue mani, oltre a tutta una serie di dritte e di istruzioni per cui ogni volta che ci parlo me ne torno a casa più ricca. Questa volta le ho chiesto se mi passava una delle sue ricettine per aggiornare il mio blog, ed ecco la sua risposta:

"Il modo più intelligente per risparmiare è non inquinare; il modo più intelligente per rispettare l’ambiente è risparmiare".

Ecco la prima ricettina della serie "spray fai da te". Una delle piccole autoproduzioni casalinghe che preparo è uno spray "sgrassatutto" naturale. Quelli che ci vendono sicuramente sgrassano ma con che veleni sono fatti? I prodotti chimici che li compongono li tocchiamo con le mani (usare sempre i guanti), li respiriamo, magari appoggiamo sopra al piano appena pulito con queste schifezze anche il cibo che poi ingeriamo. Questo è adatto a tutte le superfici lavabili di bagno e cucina.

Ingredienti: 900 ml di acqua distillata – 100ml di alcool etilico – 1 cucchiaino di olio essenziale di arancio dolce – 1 cucchiaino di olio essenziale di eucalipto o tea tree – 1 spruzzino – 1 bottiglia

Versa l’alcool etilico nella bottiglia, aggiungi gli oli essenziali e mescola brevemente, aggiungi l’acqua, tappa e mescola energicamente. Travasa in 1 o 2 spruzzini. Otterrai un liquido lattiginoso molto profumato. Provare per credere!!!
Ricordando che gli oli essenziali sono "volatili" non prepararne mai molto, potrebbe profumare poco dopo un po’ di tempo. Quindi con queste dosi ne puoi regalare a qualche amica.

Che dire? Grazie, M.S.! 🙂


** Comincio a considerare di dare un nome alla distro: si accettano suggerimenti…

3 Comments on Lo sgrassatutto naturale di Madame M.S.

  1. rz says:

    Nicola, mica ci avevo pensato… il fatto è che però non si tratta di una casa editrice ma solo di un banchetto, però a tenere un riferimento al taglione ci penso 🙂

  2. Nicola says:

    … Scontato… le edizioni del taglione?
    …no, scontato…

  3. she' says:

    Effettivamente latitavi da troppo tempo 😉
    Grazie per la ricetta, domani passo alla raganella accatto gl’ingredienti e autoproduco lo sgrassatore. Poi lo confronto con la bomba chimica della coop che ho in casa.
    Aspetto volenteroso un tuo post più “personale”.
    BAci sgrassati e a presto.

Sorry, the comment form is now closed.