Cronache dell’inverno: marmellata di avanzi autunnali

  • December 19, 2009 9:40 pm

Quando ti regalano un cestino intero di uva fragola e una cassa di cachi, già lo sai che un po’ di frutta avanzerà e dovrai buttarla.

Quando compri un’unica mela cotogna per cimentarti con questo ingrediente mai usato prima, già lo sai che, se per di più non mangi carne, difficilmente troverai una ricetta per usarla, dato che per qualunque cotognata che si rispetti di cotogne ce ne vogliono di più.

Quando poi succede che questi due casi si verifichino insieme, è immancabile che il tuo frigorifero cominci a straripare di frutta che ti deciderai a eliminare solo quando sarà irrimediabilmente marcia.

Invece stamattina al risveglio ho trovato l’orto ricoperto da uno strato di neve alto due dita e mi sono decisa ad affrontare il gelo e a uscire all’aperto per tentare di far sopravvivere il carciofo, soffocato dal telo protettivo tutto innevato, e per cogliere i broccoli fiolari prima che diventassero fiorite sculture di ghiaccio, come minimo per dare un minimo di senso alla mia ostinazione, che continua a farmi piantare ad agosto verdure invernali che poi crescono tristi, ingobbite e rosicchiate da chiocciole e lumache.

Forse recuperare questi ultimi rimasugli d’autunno sotto la neve mi ha dato la spinta a reagire all’entropia del frigorifero, sicché per la prima volta nella mia vita mi sono decisa a inventarmi una ricetta di confettura di sana pianta. Ed ecco la marmellata di avanzi autunnali!

Ingredienti: 500 g uva fragola – 1 mela cotogna da 150 g – 350 g cachi maturi – 1 limone – 100 g zucchero – 1 bustina di fruttapec – vanillina – cannella in polvere

Sgranare gli acini d’uva e privarli di semi con un setaccio (o passarli in un frullatore a massima potenza, ma resteranno comunque i frammenti d’acino come è successo a me). Frullare assieme l’uva, i cachi sbucciati e privati dei semi e la mela cotogna pulita e fatta a pezzettini. Aggiungere la vanillina e lo zucchero, mescolare e infine unire al composto il Fruttapec, dopodiché portare a ebollizione e lasciare addensare per il tempo prescritto. Per il Bimby, velocità 1, 100°C, 15 minuti. A fine cottura aggiungere una spruzzata di cannella in polvere.


Quando la preparazione è finita, invasare la marmellata bollente, tappare e tenere i vasetti capovolti  finché non si sono raffreddati. Grazie al mix di frutta dolcissima e non e all’aggiunta di pochissimo zucchero, la marmellata ottenuta è molto aromatica e per nulla stucchevole.